Editoriali | 03 marzo 2024, 23:34

Un caso Ferragni? Esageruma nen. Fazio, a furia di assist, convince i telespettatori a perdonarla

La Ferragni da Fazio, come un adolescente che ha fatto una marachella si scusa, si pente e dice che cambierà. Fazio, con un assist dietro l'altro, centra l'obiettivo. Cronaca di un intervista che dovrebbe fare scuola: di cosa non deve essere il giornalismo

Un caso Ferragni? Esageruma nen. Fazio, a furia di assist, convince i telespettatori a perdonarla

L'intervista di Fabietto Fazio a Chiara Ferragni su La 9 inizia con le mani avanti: “Contestualizziamo, stanno avvenendo nel mondo cose gravi. Scusa Chiara, senza volerti togliere niente ”. Come dire, con quello che succede guarda tu se ci dobbiamo occupare di queste bazzecole. Lei concorda, compunta.

Noi invece, che pensiamo che creare fraintendimenti sulla beneficenza ai bambini malati di cancro sia, come minimo, al di là dell'aspetto giudiziario, un obbrobrio, stiamo pervicacemente ad ascoltare il seguito.

Poco prima Fabietto aveva anche benedetto, senza nominarlo, il Codacons il quale aveva chiesto, che non fosse un'intervista sdraiata dal momento che era senza contraddittorio. Lui, in un moto d'orgoglio, sottolinea che non è un magistrato né un giudice per cui fa le domande da giornalista. Che uomo, che tempra. Rassicurati sull'indipendenza del Nostro andiamo avanti.

Il conduttore poco prima aveva chiarito per il pubblico le regole d'ingaggio: “Stasera è l'occasione per essere sinceri” dice a Chiara come si direbbe ad un adolescente che è stato colto a fare una marachella. Lei, concorda e continua ad essere compunta.

Arriva quasi subito il filmatino che mostra la nascita e la crescita dell'imprenditrice digitale con un doveroso indugiare sulla beneficenza fatta in periodo Covid (che fruttò a lei al marito Fedez l'Ambrogino d'Oro, massimo riconoscimento della città di Milano): si sente il servizio tratto da un telegiornale affermare che “Ferragni e Fedez hanno messo a disposizione della causa Covid la propria notorietà”.

E' un capolavoro. Sono passati pochissimi minuti e sei già ben disposto nei confronti dell'influencer pentita. Pochissimi minuti.

Finalmente si arriva alla questione del pandorogate, che poi è appunto la causa del tutto.

Fabietto ci plana, la sfiora con delicatezza e vola via veloce. Chiara ripete la sua versione, quella del “mi spisce che qualcuno abbia frainteso , non era mia intenzione, mi spiace davvero”. Occhi lucidi il giusto, senza esagerare.

“Certo, col senno di poi capisco che le operazioni commerciali e la beneficenza non devono essere collegati”. Sempre la lacrima a piè di ciglio. E' davvero pentita, persino tenera.

Poi è la volta di un altro breve filmato in cui c'è una parte del famoso video che Chiaretta aveva postato, probabilmente mal consigliata o semplicemente perchè pensava che gli italiani fossero essenzialmente dei gonzi, in cui si mostrava con look monacale, sfatta e struccata per chiedere scusa. Com'è noto il video in questione, agli italiani, che invece alla fine tanto fessi non sono, aveva fatto solo venire una sonora incazzatura.

Fabietto sa che deve mettere una toppa anche a quello e solleva la questione. Lei, con tutto uno sbattere di ciglia, spalancando gli occhi, spiega di quanto è rimasta stupita del fatto che si sia pensato che l'aveva fatto apposta: “Io mi ero truccata, dice sincera come sempre, pensavo anche di essermi truccata bene”.

Ma santa ingenuità, abbi pazienza: hai fatto i milioni con la tua faccia, truccandoti e vestendoti e adesso ti tappi come la monaca di Monza e non te ne accorgi? Eddai, su.

Ma, nel clima ormai intimistico e amicale instaurato da Fabietto (per decenza tacciamo degli applausi in studio) il punto sfugge e si prosegue: Fedez, le creature da proteggere, ecc.

Con Chiaretta, che ha sbagliato ma ora vuole ricominciare come una persona diversa, il telespettatore, quello che non ha fatto caso al punto sul trucco e parrucco del video del pentimento, ha ormai piena empatia.

Chiaretta fa Chiara Ferragni che “si mostra così com'è : “C'è chi mi capisce e chi pensa che non sia sincera, quelle persone non posso fare niente per convincerle”. Invece è proprio a quelle che si sta rivolgendo.

Si copre il capo di cenere Chiaretta nostra, chiede scusa e promette di non farlo più. Addirittura dice che a volte vorrebbe buttare via il telefono: “Voglio sempre di più uscire nel mondo reale”.

Cosa diresti ai giovani, chiede Fabietto. Parlando con rispetto, non siamo così sicuri che Chiara Ferragni sia il personaggio giusto per dare consigli ai giovani.

“Faccio a tutti l'augurio di vivere nel presente, tante volte non riusciamo a goderci i momenti più importanti”.

Chiaretta si pente, chiede scusa, dice che vuol cambiare e che sarà diversa.

Alla fine dell'intervista ti viene voglia di crederle.

Bravo Fabietto, anche questa volta hai centrato il (tuo) obiettivo. Che ha molto a che fare con le tecniche della persuasione e poco con il giornalismo.

Patrizia Corgnati

Ti potrebbero interessare anche: