lineaitaliapiemonte.it | 02 novembre 2022, 16:25

Cinema e serie tv: a Torino trenta grandi produzioni da inizio anno

Il cinema e le serie tv rilanciano l'occupazione alberghiera: da gennaio sono trenta le produzioni che hanno eletto Torino a proprio set con un impatto economico sul sistema ricettivo di oltre tre milioni di euro. La sola produzione di “Fast X”, decimo capitolo della saga Fast&Furious ha generato spese alberghiere per oltre 1 milione di euro. Federalberghi Torino e Film Commission Torino Piemonte rilanciano la propria collaborazione, per mettere a sistema le competenze e i network reciproci e per promuovere Torino come location ideale per le produzioni cinematografiche

Cinema e serie tv: a Torino trenta grandi produzioni da inizio anno

Il cinema e l’audiovisivo si rivelano un prezioso volano per l’economia torinese e per il comparto turistico-ricettivo, grazie alle numerose produzioni che stanno organizzando set e riprese in città, a partire da spot, reportage, format tv, videoclip, cortometraggi, documentari, fino ad arrivare alle “grandi produzioni” (ovvero lungometraggi per il cinema e serie per le tv e le piattaforme) che incidono maggiormente in termini di visibilità e di ricaduta economica sulla città.

30 produzioni a Torino

Le oltre trenta produzioni che si sono avvicendate da inizio anno ad oggi in città (18 lungometraggi e 13 serie tv) hanno infatti portato sul territorio un numero importante di attori, registi e professionisti del set per oltre 100 settimane di riprese e altrettante di preparazione, con una spesa per i pernottamenti che a fine anno supererà i tre milioni di Euro (la sola produzione di “Fast X”, decimo episodio della serie “Fast & Furious”, ha prodotto spese alberghiere corrispondenti a 1.109.000 Euro).

Il territorio partecipa al rilancio del sistema produttivo audiovisivo

Un dato estremamente rilevante che deriva dal vero e proprio boom produttivo che il mondo dell’audiovisivo sta vivendo – anche grazie all’aumento degli incentivi statali al settore e alla comparsa di nuovi players come le piattaforme digitali OTT (Netflix, Amazon Prime, Disney+…) – e che il territorio e Film Commission Torino Piemonte hanno saputo intercettare al meglio. I singoli professionisti e le imprese della filiera stanno pertanto operando a pieno regime, garantendo una fondamentale continuità produttiva anche per l’indotto. Ad ulteriore dimostrazione di questo trend più che positivo si ricordano le nove produzioni in contemporanea attualmente in corso in città, destinate al grande e al piccolo schermo: un numero record che testimonia il dinamismo e la vivacità del comparto.

Film Commission Torino Piemonte e Federalberghi Torino: continua la collaborazione
Lo rivelano Film Commission Torino Piemonte e Federalberghi Torino - che stanno analizzando i dati annuali per comunicarli più compiutamente al termine del 2022 – con l’intento di rilanciare e potenziare la collaborazione avviata nel 2021 con la firma di un protocollo di intesa finalizzato a mettere a sistema le competenze e i network reciproci, promuovendo Torino come location ideale per le produzioni cinematografiche.

Cinema veicolo di promozione del territorio

Il cinema – la cui storia è da sempre legata a Torino – si conferma pertanto come efficace veicolo di promozione, marketing del territorio e volano per il comparto turistico-ricettivo, giocando un doppio ruolo: quello dell’accomodation con l’accoglienza del personale proveniente da fuori città, ma anche quello scenico con gli alberghi e le strutture ricettive che possono diventare essi stessi luoghi per le riprese. A questo proposito Federalberghi Torino incentiva i propri Associati a iscriversi alla “Location Guide” di Film Commission Torino Piemonte, proponendo la propria struttura ricettiva come location per produzioni televisive, cinematografiche o pubblicitarie costantemente alla ricerca di nuovi e suggestivi scenari. La “Location Guide” e la “Production Guide” visitabili sul sito www.fctp.it rappresentano un primo e fondamentale strumento di interazione con l’offerta di location, servizi, società di produzione e professionisti locali veicolati dalla Fondazione.

Torino città del cinema

Torino è storicamente legata al cinema e vedere che la città, sempre più spesso, viene scelta come location dalle produzioni televisive e cinematografiche, italiane e internazionali, è certamente motivo di orgoglio e soddisfazione e, in un momento critico per il comparto turistico-ricettivo a causa della congiuntura economica, il cinema rappresenta senza dubbio una straordinaria opportunità di sviluppo e di rilancio per il nostro settore. – dichiara Fabio Borio, presidente di Federalberghi Torino – Da un lato, infatti, la presenza delle produzioni cinematografiche porta molte persone a soggiornare nelle nostre strutture con ricadute positive sull’intero tessuto economico cittadino e dall’altro genera un effetto di lungo periodo agendo da vetrina agli occhi di chi vede la città al cinema e decide di venire a soggiornarci o di chi lavora alle riprese e vuole tornare a visitarla con più calma. Come abbiamo più volte sottolineato Torino è meta di diverse tipologie di turismo che devono essere ugualmente sviluppate e incentivate. In tale direzione abbiamo quindi voluto stringere, a partire dal 2021, una collaborazione con FCTP per promuovere la nostra destinazione e incrementare così i flussi turistici e siamo felici che questo rapporto si consolidi sempre di più”.

L'importanza di Film Commission

Secondo il Presidente di Film Commission Torino Piemonte Beatrice Borgia “il protocollo siglato con Federalberghi nel 2021 rappresenta un esempio virtuoso di come FCTP sappia costruire collaborazioni strutturate con i numerosi interlocutori del tessuto economico cittadino. I dati in corso di elaborazione mostrano da soli il moltiplicatore che un settore come l’audiovisivo può innescare, produrre, agevolare. Il ruolo di FCTP è da sempre quello di attrarre e al contempo promuovere – continua Beatrice Borgia – e questa collaborazione evidenzia efficacemente la capacità della Fondazione di essere uno strategico trait d’union tra le esigenze produttive delle produzioni cinematografiche e le dinamiche realtà locali che sono in grado di ottimizzare le opportunità offerte”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: