Cronaca - 29 giugno 2022, 16:18

Oasi green a servizio della città

6 milioni e 500 mila euro di fondi React Eu Pon Metro per riqualificare nove aree verdi di Torino via libera della giunta comunale

Appaltati nell’estate, i lavori dovranno concludersi entro il 2023. Interessano i Giardini Reali Inferiori, il Parco della Pellerina, il Giardino Don Gnocchi, il Giardino Peppino Impastato e Parco Dora area Valdocco, il Giardino Nuova Delhi, il Giardino San Paolo, il Giardino Madre Teresa di Calcutta e il Parco di Vittorio

Appaltati nell’estate, i lavori dovranno concludersi entro il 2023. Interessano i Giardini Reali Inferiori, il Parco della Pellerina, il Giardino Don Gnocchi, il Giardino Peppino Impastato e Parco Dora area Valdocco, il Giardino Nuova Delhi, il Giardino San Paolo, il Giardino Madre Teresa di Calcutta e il Parco di Vittorio

Siepi, pergole, giochi d’acqua sui prati. E poi panchine, scivoli e giostre per i più piccoli, oasi di solarium per tutti. Entro il 2023 in Torino ci saranno nove aree verdi completamente riqualificate (una per circoscrizione). Messe a punto con modalità innovative, le soluzioni green saranno concepite nel rispetto delle linee guida contenute nel Piano strategico dell’infrastruttura verde e nel Piano di resilienza climatica, con cui la Città intende contrastare le vulnerabilità climatiche.

 

La delibera per la riqualificazione delle nuove aree verdi è stata approvata martedì 28 giugno, dalla Giunta comunale su proposta degli assessori Francesco Tresso e Chiara Foglietta. La spesa complessiva sarà di 6 milioni e 500 mila euro, interamente coperta da fondi React EU Pon Metro

 

Il programma fa parte del pacchetto per la ripresa dal Covid Next Generation EU. Rappresenta una anticipazione di fondi aggiuntivi per la Politica di coesione 2014-2020, in attesa dei fondi strutturali europei 2021-27 e del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

 

Doppio lotto di lavori

Appaltati nell’estate, i lavori dovranno concludersi entro il 2023. Sono previsti due lotti: nel lotto 1 (2.665.000 euro) sono compresi i lavori per i Giardini Reali Inferiori, il Parco della Pellerina, il Giardino Don Gnocchi, il Giardino Peppino Impastato e Parco Dora area Valdocco; il lotto 2 (2.250.000 euro) interesserà il Giardino Nuova Delhi, il Giardino San Paolo, il Giardino Madre Teresa di Calcutta e il Parco di Vittorio.

 

 

Isole green all’insegna della transizione ecologica

Le isole green interessate dal progetto sono tra le più datate e utilizzate. Sono state individuate incrociando i dati della densità abitativa del quartiere con il potenziale bacino di utenza degli spazi da riqualificare. 

 

Spiegano gli assessori: “Gli interventi sono stati equamente distribuiti in tutti i quartieri, dopo un'attenta analisi delle esigenze del territorio. Le aree saranno ridisegnate all'insegna dell'inclusione, della resilienza ambientale e nell’ottica della transizione ecologica".

 

Aree gioco. Luoghi di relazione e di inclusione

Innanzitutto da riqualificare le aree gioco, luoghi dove i bambini possono imparare ed affinare le capacità motorie e relazionali, apprendere le comuni norme sociali ed entrare in contatto – in un contesto urbano – con gli ambienti aperti e con gli elementi naturalistici e meteoclimatici. Tutto in linea con il Piano strategico dell’infrastruttura verde della Città di Torino, che in ogni circoscrizione prevede entro il 2030 un’area gioco di alto livello ed estremamente attrattiva per la fascia di età 0/14 anni. Tutte le aree verdi dovranno in ogni caso poter garantire l’inclusione, l’integrazione sociale, la funzione didattico-scientifica. E dovranno inoltre rispettare le biodiversità e la mitigazione degli impatti degli eventi estremi, sempre più frequenti a causa dei mutamenti climatici.

 

In ossequio alle priorità di resilienza ambientale, Le aree saranno rinnovate e rese più fruibili grazie a pavimentazioni permeabili, capaci di infiltrare le acque piovane e ridurre il carico della rete di smaltimento. Saranno inoltre introdotte attrezzature per lo sport e per il gioco sensoriale e libero creativo, sia per i più giovani sia per gli adulti. Per aumentare l’ombreggiamento saranno inoltre impiantate nuove essenze arboree e introdotti elementi di copertura e giochi d’acqua.

 

Tutte le aree verdi

 

Circoscrizione 1

GIARDINI REALI INFERIORI

Questi gli interventi previsti: area giochi bimbi, area giochi ragazzi; installazioni didattico scientifiche; nuova siepe in Ligustrum; area scivoli; ripristino sedimi in stabilizzato delle aree libere; installazioni didattico scientifiche; manutenzione cancello d’ingresso.

 

Circoscrizione 2

GIARDINO NUOVA DELHI

Qui si introdurrà un’area prativa a nord con tavoli, panche e esemplari arborei per favorire l’ombreggiamento. Si procederà inoltre alla riqualificazione delle attrezzature sportive e all’apertura di un percorso tematico (giardino della scienza) sotto il filare alberato. Quindi installazioni didattico-scientifiche; adeguamento impianto illuminazione; dismissione area gioco esistente con inserimento di un boschetto e di un rifugio climatico con arredi; depavimentazione area lastricata in pietra e movimentazione del terreno con declivi erbosi; realizzazione nuova area giochi con attrezzature innovative.

 

 

Circoscrizione 3

GIARDINO SAN PAOLO

Interventi previsti: area giochi bimbi; realizzazione nuovo campo da pallavolo; riqualificazione campi da pallacanestro; area gioco in altezza; declivio e bosco; area attrezzature fitness; riconversione ex area giochi in spazio aggregativo per giovani con tavoli e panche; campi da calcio bimbi.

 

Circoscrizione 4

PARCO DELLA PELLERINA

Il programma: messa a dimora di nuovi alberi; punti di sosta; ristrutturazione passerella di accesso; zona solarium; abbattimento dell’effetto isola di calore; riutilizzo dell’edificio ora adibito a locali tecnici; realizzazione impianto di IP; nuovi esemplari arborei e/o elementi ombreggianti; fascia bagnata in cemento antiscivolo con giochi d’acqua; fascia asciutta in cemento drenante.

 

Circoscrizione 5

GIARDINO DON GNOCCHI

Opere: riqualificazione piastra polivalente con campo pallacanestro e pallavolo; inserimento di gioco d’acqua nella fontana ora dismessa; riduzione delle superfici pavimentate dei percorsi pedonali asfaltati; realizzazione di pergolati per la connessione funzionale ed architettonica tra le 2 parti del giardino; trasformazione area giochi in area parkour; spazio di aggregazione giovanile ombreggiato con tavoli e panche; ampliamento area giochi con attrezzature ludiche che riprendano il tema dell’acqua; arricchimento del patrimonio arboreo.

 

Circoscrizione 6

GIARDINO PEPPINO IMPASTATO

Interventi previsti: abbattimento barriere architettoniche; riconversione fontana in area giochi d’acqua; ampliamento ed accorpamento aree gioco esistenti; ping pong; pista di pattinaggio; nuovo campo mini-calcio per bimbi; pallacanestro.

 

Circoscrizione 7

GIARDINO MADRE TERESA DI CALCUTTA

In progetto: riconversione del rotelliere in piastra polivalente (pattinaggio/pallacanestro); sostituzione pergolato con alberature e/o elementi ombreggianti; ampliamento area giochi in linea con gli standard previsti dal Piano dell’infrastruttura verde con attrezzature inclusive e innovative; potatura siepi; sostituzione pergolato con elementi ombreggianti e arredi; inserimento giochi d’acqua; ampliamento strutture per il fitness; eliminazione dei roseti centrali e piantamento di 3 alberi.

 

Circoscrizione 8

PARCO DI VITTORIO

In programma: recupero area giochi; valorizzazione rotelliere con decorazione giochi a pavimento; interventi di manutenzione installazioni “Anno del fanciullo”; area da depavimentare; spazio aggregativo giovanile con tavoli, panche e ping pong; Inserimento attrezzature per il parkour, il fitness e l’attività fisica della terza età; riprogettazione invaso con inserimento di giochi d’acqua.

 

Circoscrizione 5 e 7

PARCO DORA – AREA VALDOCCO

Completamento della messa in sicurezza definitiva del sito; realizzazione a Torino del primo impianto omologato dalla Federazione FISR per competizioni agonistiche. Un presidio mirato ad aggregare ragazzi, giovani e adulti sotto le insegne dello sport.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU