lineaitaliapiemonte.it | 16 novembre 2021, 12:00

Movida torinese: Lo Russo: va affrontata con l'attenzione alle diverse esigenze coinvolte. Natale? “Quest'anno va così”

Si è parlato anche di movida e malamovida nella riunione odierna della Giunta torinese. L'impostazione è quella “sistemica” che affronti globalmente la questione non tralasciando nessun aspetto: da quello dei giovani che escono a quello della sicurezza, da quello di chi ha diritto a poter riposare a coloro che nella vita notturna lavorano e investono. La chiave è rendere noto a tutti i diversi piani della questione. E il Natale? “Quest'anno va così”

Movida torinese: Lo Russo: va affrontata con l'attenzione alle diverse esigenze coinvolte. Natale? “Quest'anno va così”

Movida e malamovida, : c'è un tavolo che proverà a trovare una visione sistemica della questione perchè sono diversi gli aspetti coinvolti. Lo ha detto il sindaco Lo Russo durante il punto stampa dopo la riunioone di Giunta odierna che ha affrontato anche questo tema. La questione, ha detto il sindaco, è complessa perchè coinvolge esigenze diverse ,e a volte contrapposte, di differenti soggetti: “C'è il tema del diritto al riposo, il diritto al divertimento, il tema chi chi ha fatto investimenti nella vita notturna, c è la questione del controllo”. Non resta dunque, ritiene Lo Russo, che cambiare il metodo ma non può essere fatto nell'immediato. Bisogna considerare che alcune situazioni possono essere affrontate nell'immediato, altre richiedono una programmazione di più lungo termine.

Non è un mistero che si tratti di un tema che si è incancrenito, situazione peraltro comune a tutte le grandi città italiane. “Dobbiamo fare sintesi di queste diverse esigenze. Verranno messe in campo azioni concrete dentro a una cornice. Il tema è far comprendere che ci sono diverse esigenze che devono essere chiare a tutti”. Un aspetto innovativo preso in esame è quello che va a saldare la questione movida con i progetti di rigenerazione urbana, ovvero la delocalizzazione della movida. Ma anche questo aspetto va inserito, a maggior ragione, in un piano di lungo periodo.

Nell'occasione del punto stampa si è parlato anche degli allestimenti natalizi e degli eventi di fine anno. Lo Russo mette le mani avanti: “Non siamo usciti dall'emergenza pandemica per cui la valutazione degli allestimenti va fatta tenendo presente la situazione. C 'è un tavolo di lavoro che sta ripensando l'allestimento natalizio, per lo meno dove non è già stato deliberato perchè alcune di queste cose erano già definite e contrattualizzate. Tenuto conto dell'emergenza pandemica stiamo lavorando su un foglio in parte già scritto e con dei vincoli. Stiamo cercando soluzioni per fare un Natale vivo e attrattivo sapendo che sarà comunque un Natale di transizione, si spera, dalla pandemia e dalla crisi economica. L'idea è rivolta non a grandi eventi di piazza ( no assembramenti). Cercheremo di dare un ulteriore contributo alla bellezza della nostra città”.

Non resta che dire, con Lo Russo: “Quest'anno va cosi”

Ti potrebbero interessare anche: