lineaitaliapiemonte.it | 02 novembre 2021, 10:42

Maxi rave, Molinari (Lega): con Lamorgese evidenti problemi di ordine pubblico. Identificate 3000 persone

Lega e FdI chiedono che il ministro dell'Interno Lamorgese riferisca in Parlamento sul rave che ha coinvolto migliaia di persone alle porte di Torino: "Ci sono evidenti problemi a gestire l'ordine pubblico"

Maxi rave, Molinari (Lega): con Lamorgese evidenti problemi di ordine pubblico. Identificate 3000 persone

“Dopo Viterbo, l’assalto alla Cgil, ieri un altro rave abusivo alle porte di Torino ha generato gli ennesimi episodi di violenza. Chiediamo che Lamorgese venga a riferire in aula perché è evidente che esiste un problema di gestione dell’ordine pubblico che ad oggi il ministro non ha saputo garantire”. Così il capogruppo alla Camera della Lega Riccardo Molinari che, come anche la deputata di FdI Augusta Montaruli, chiede che il ministro dell'Interno riferisca in Parlamento su quanto accaduto alle porte di Torino dove un maxi rave ha coinvolto migliaia di giovano provenienti da tutta Europa in una due giorni senza controlli.

Le Forze di Polizia stanno intervenendo nell'area del rave party, dove risultano ancora presenti centinaia di persone, al fine di impedire l’ulteriore prosecuzione dell’abusiva occupazione di terreni ed edifici. Nel corso della notte è proseguito il deflusso dei partecipanti che sono stati identificati e controllati ai “check point” predisposti, sin dall’inizio, nell’ambito dei servizi di ordine pubblico coordinati dalla Questura di Torino.

Allo stato, le forze dell’ordine hanno identificato oltre 3000 persone e circa 1500 mezzi tra auto, camper e furgoni mentre sono in corso le procedure di identificazione e controllo dei partecipanti al rave e dei veicoli ancora all’interno dell’area.


Redazione

Ti potrebbero interessare anche: