lineaitaliapiemonte.it | 24 gennaio 2024, 16:11

Confindustria Canavese, gruppo Turismo, Cultura e Sport: riconfermato presidente Gaetano Di Tondo

Gaetano di Tondo, presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti, già presidente del Gruppo Turismo, Cultura e Sport di Confindustria Canavese nel biennio 2021-2023, è stato riconfermato presidente per il prossimo biennio. L’elezione è avvenuta ieri, martedì 23 gennaio 2024, nel corso del Consiglio direttivo del Gruppo che è stato a sua volta rinnovato dall’Assemblea annuale

Confindustria Canavese, gruppo Turismo, Cultura e Sport: riconfermato presidente Gaetano Di Tondo

La squadra del gruppo Turismo, Cultura e Sport

La squadra che affiancherà il presidente nel prossimo biennio è composta da Davide Pagliarin (SGS Srl - Hotel La Villa e Borgo Yporegia Guest House di Ivrea) in qualità di vice presidente e dai consiglieri: Maria Aprile (Tenuta Roletto di Cuceglio), Claudia Lavezzo (Hotel Gardenia di Romano Canavese), Andrea Mazzola (Spritz di Ivrea), Evis Zyka (3T Boutique Hotel di Ivrea); completano il Consiglio Alberto Carrara (Re Arduino Residence di Ivrea), Fabrizia Godone (Agriturismo Cascina Gaio di Piverone), Monica Lanti (Distilleria Revel Chion di Chiaverano), che rappresentano i Soci aggregati.

I lavori dell’Assemblea sono stati aperti dai Saluti di Laura Zegna, l’presidente della Commissione Industria del Turismo di Confindustria Piemonte, dell’On. Alessandro Giglio Vigna e della Consigliera delegata della Città Metropolitana di Torino, Sonia Cambursano cui è seguito l’intervento di Mauro Durbano, neo-presidente del Parco Nazionale del Gran Paradiso, che si è incentrato sull’importanza di una valorizzazione, anche turistica, delle aree canavesane con un elevato valore naturalistico, ponendo una profonda attenzione alla tutela e al rispetto di un territorio che è patrimonio di tutti. 

Il programma per il prossimo biennio

Il presidente Di Tondo, dopo aver ricordato nella sua relazione le attività portate avanti nel corso del 2023, ha delineato il programma di attività del Gruppo Turismo, Cultura e Sport di Confindustria Canavese per il prossimo biennio, a partire dagli eventi che verranno organizzati per celebrare Torino, Capitale della Cultura d’Impresa 2024 (che vede coinvolte anche Ivrea e Biella), per passare alla terza edizione della Conferenza sul Turismo Industriale che è stata confermata ad Ivrea il 29-30 novembre 2024, un evento che sta riscuotendo un sempre maggiore successo e che si sta affermando come appuntamento annuale di punta dedicato a tale particolare forma di turismo.

Saranno importanti temi di lavoro anche le iniziative in tema di Ambiente e Sostenibilità nell’ambito del Turismo, la promozione degli Eventi Outdoor, la valorizzazione dei Vini e Prodotti del Canavese, la collaborazione tra i diversi Enti e lo sviluppo di una Comunicazione condivisa ed efficace delle valenze del Canavese

Le opportunità del Parco nazionale del Gran Paradiso

Durbano ha spiegato che “anche se il principale obiettivo del Parco resta la conservazione della biodiversità, non meno importante risulta l’impegno a favorire una corretta fruizione dell’area dal punto di vista turistico, ricreativo, culturale e sociale. Per tale ragione risulta oggi fondamentale cercare di superare il dualismo tra questi due elementi”. Durbano ha aggiunto che, considerata l’evoluzione del clima, “le alte quote andranno ad assumere sempre maggiore rilevanza e nel futuro potranno offrire varie opportunità di sviluppo. Il Parco intende impegnarsi per adeguarsi a tali cambiamenti in atto”. 

Il legame tra Biella e il Canavese

Laura Zegna, ha parlato, tra le altre cose, del forte legame che si è instaurato negli ultimi anni tra il Biellese e il Canavese, legame che ha portato alla messa in cantiere di tante attività promosse in sinergia tra i due territori. Zegna ha commentato: “Ho accolto con molto piacere l’invito ad aprire il Consiglio per porgere i miei saluti a tutti i presenti che ancora non conosco. Poiché sono convinta che sia strategico il lavorare in squadra, confido che la collaborazione attiva tra di noi porti a risultati sempre più soddisfacenti per i nostri territori e per il Piemonte in generale”.

Attività outdoor punta di diamante del turismo canavesano

“Essere stato scelto nuovamente per ricoprire il ruolo di presidente del Gruppo è per me fonte di grande orgoglio e soddisfazione”, ha commentato Di Tondo. “Il biennio passato è stato pregno di impegni che ho affrontato con entusiasmo e passione. Anche per i prossimi due anni i progetti e le idee non mancano: continueremo a promuovere, il più possibile in sinergia con altri enti e associazioni, le iniziative già avviate due anni fa volte a valorizzare e a comunicare le tante attività outdoor che si possono praticare in Canavese, perché siamo convinti che esse siano la punta di diamante del turismo nel nostro territorio. Inoltre, lavoreremo per la promozione e la diffusione sempre più ampia di pratiche sostenibili, sostenendo la minimizzazione dell'impatto ambientale delle strutture e, più in generale, di tutte le attività legate al turismo”. 

L'importanza del “fare rete”

Di Tondo ha ricordato che “Fare rete” sarà uno degli obiettivi principali del Gruppo, perché soltanto unendo le competenze e le risorse di tutti gli enti che operano a vario titolo in Canavese in ambito turistico si riusciranno a valorizzare al massimo le nostre eccellenze e le nostre specificità. Infine, non mancherà l’attenzione al tema della formazione perché oggi per fare del turismo un generatore ad alto e diffuso valore aggiunto di ricchezza è fondamentale lavorare sulle persone e sulle loro competenze.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: