lineaitaliapiemonte.it | 12 giugno 2020, 16:48

Fase 3, Piemonte: 1852 domande in un giorno per la “Misura emergenza Covid”

L'assessore Andrea Tronzano: “Una misura su cui abbiamo messo risorse importanti che dimostra l'attenzione a tutti i comparti produttivi”. La Misura prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto che consentano a coloro che presentano domanda di ottenere finanziamenti per far fronte agli oneri connessi al credito. Scadenze e link per la modulistica

Fase 3, Piemonte: 1852 domande in un giorno per la “Misura emergenza Covid”

1852 domande presentate in una sola giornata questa è l’attenzione dei Piemontesi per la “Misura Emergenza Covid-19 contributi per operazioni finanziarie connesse ad esigenze di liquidità”. “Si tratta della dimostrazione concreta di come questa Amministrazione affronti l’emergenza e sostenga con misure diverse tutti i comparti produttivi per far ripartire il Piemonte – questo il commento dell’Assessore alle attività economiche e produttive Andrea Tronzano.

“La Misura prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto che consentano a coloro che presentano domanda di ottenere finanziamenti per far fronte agli oneri connessi al credito. Una misura su cui abbiamo messo risorse importanti, aggiungendo ulteriori 10,9 milioni sulla legge 13/2020 (Riparti Piemonte) e che seguiamo con molto interesse e soprattutto - continua l’Assessore Tronzano -, vista la partecipazione massiccia, un’esigenza reale dei vari comparti per permettere alle aziende di riprendere la propria attività nell’emergenza e di tratteggiare anche una strategia futura”.

Coloro che vorranno ottenere il beneficio dovranno dimostrare un calo del fatturato, nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre dell’anno precedente. I finanziamenti devono essere riferiti ad unità operative attive situate in Piemonte e devono presentare le seguenti caratteristiche: - nuovi finanziamenti (concessi dal 17 marzo 2020 e fino al 31 dicembre 2020, con una durata fino a 72 mesi) per un importo massimo pari a 150.000 euro;- connessi ad esigenze di liquidità e destinati a sostenere in particolare costi del personale, pagamento fornitori e capitale circolante.

Le domande possono essere presentate fino alle ore 17.00 del giorno 29 gennaio 2021, compilando il modulo telematico presente al link: 

http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande, tramite:

SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale: attivabile consultando https://www.spid.gov.it/richiedi-spid (scelta consigliata se non si hanno altre credenziali di autenticazione digitale);

Carta di Identità Elettronica (CIE);

Certificato digitale in formato Carta Nazionale Servizi-CNS con lettore di smart-card collegato al proprio personale computer.

C.s.

Ti potrebbero interessare anche: