lineaitaliapiemonte.it | 10 giugno 2019

Canavese, si contano i danni delle grandinate della prima settimana di giugno

L’Ufficio Cia Agricoltori italiani di Ivrea sta raccogliendo le segnalazioni degli associati, fermo restando che le aziende agricole prive di una regolare polizza assicurativa antigrandine stipulata prima della calamità, non potranno vedersi riconosciuto alcun indennizzo

Si contano i danni delle grandinate della prima settimana di giugno nella zona di Ivrea, Burolo, Cascinette e Pavone.

L’Ufficio Cia Agricoltori italiani di Ivrea sta raccogliendo le segnalazioni degli associati, fermo restando che le aziende agricole prive di una regolare polizza assicurativa antigrandine stipulata prima della calamità, non potranno vedersi riconosciuto alcun indennizzo.

«In questi ultimi anni – osserva Cia Agricoltori italiani di Torino -, gli eventi atmosferici stanno assumendo caratteristiche sempre più violente e imprevedibili. Proteggere le colture è diventato per gli agricoltori una necessità che molto spesso non può più prescindere dalla stipula di contratti assicurativi, che peraltro beneficiano di contributi pubblici fino al 35 per cento del costo delle polizze».

Nei Centri di assistenza agricola (CAA) di Cia Agricoltori italiani è possibile attivare l’iter di accesso alle agevolazioni, che prevedono passaggi tecnici e burocratici ben precisi, dalla manifestazione di interesse ai Piani assicurativi individuali (Pai), fino alle domande di sostegno e di pagamento.

«Invitiamo gli associati a prendere contatto con i nostri Uffici – concludono i responsabili di Cia Agricoltori italiani di Torino – per valutare preventivamente le opportunità disponibili sul fronte della tutela del reddito agricolo».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: