Video | 05 aprile 2019

Il Club Scherma Torino ricorre al tar contro la decadenza della concessione di Villa Glicini al Valentino.Il presidente Vecchione querela l'assessore Finardi.

Conferenza stampa al Club Scherma Torino dopo la delibera di decadenza comunicata dall' amministrazione torinese nei confronti del Club. Lunedì 1 aprile è stata disposta la notifica del ricorso del Club Scherma Torino per la sospensione e l'annullamento della delibera. Il presidente del Club, Mario Vecchione, ha comunicato di aver depositato alla Procura della Repubblica di Torino atto di querela nei confronti dell' assessore del Comune di Torino Roberto Finardi, per diffamazione per aver affermato in interviste che nella vicenda emergono rilievi di natura penale gettando così discredito sul presidente del Club Scherma e sulla stessa associazione sportiva. "Si è inoltre appreso che viene fatta circolare una velina che elenca una serie di contestazioni al Club, false per la più parte ed una archiviata dallo stesso Comune a conclusione di un procedimento mirato alla revoca della concessione. Anche questa situazione formerà oggetto di valutazione da parte del legale del Club per identificare la fonte di tale menzogne". "Il club in questi anni ha investito tantissimo, tutto ciò che è all' interno è di proprietà del Club". Le opzioni di cosa può accadere. Intanto il Club della Scherma aderisce alla notte Bianca al Valentino di sabato 13 aprile promossa da Davide Ricca, presidente della Circoscrizione 8, competente sul Valentino.

Redazione