Video | 13 marzo 2019

"Sgombero Moi: dolce ma senza giustizia"

"Non c'è giustizia nel dare casa e lavoro a chi ha occupato uno stabile da clandestino. E i primi ad essere colpiti dall'ingiustizia sono gli immigrati regolari che da anni stanno seguendo i normali percorsi in attesa di una soluzione abitativa". Alessandro Lupi, consigliere presso la Circoscrizione 8 non accetta la narrazione dell'amministrazione civica torinese a proposito di quello che viene descritto come "sgombero dolce" della seconda palazzina ex olimpica. "Il modello dolce che prevede il ritorno alla normalità attraverso processi di inclusione si sta rivelando efficace" ha dichiarato il sindaco Appendino. "Perchè casa e percorsi di inclusione per chi ha occupato al Moi e nulla per chi è rimasto nelle regole?" ribatte Lupi. La dolcezza c'è. E la giustizia?

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: